ROBERTO
MEMOLI
fig.15
bio
B I O
⋅ ❀ ⋅
[ i t a ]

Si è laureato presso l'Accademia di Belle Arti di Urbino. Ha frequentato, in quegli stessi anni, corsi e seminari all'ISIA di Urbino e presso il laboratorio di musica elettronica LEMS al Conservatorio Rossini di Pesaro.

Dal 2011 al 2013 è stato membro e coordinatore del progetto "Ur.L.O. Urbino Laptop Orchestra", lavoro basato sull'improvvisazione e direzione di un'orchestra elettronica. Nel 2013 fonda con il VJ Luca Moroni il progetto audiovisual "K-Sine" ospitato, dal 2013 al 2016, in diversi festival tra cui: Robot Festival di Bologna (IT), Transient Festival di Parigi (FR). In contemporanea portò avanti progetti con il nome Nero.txt.

Dal 2017 ha iniziato a lavorare ad una nuova produzione solista che tenta di unire arte contemporanea e musica elettronica. L'ambito della ricerca ha influenze abstract noise, cercando di esplorare la componente del rumore e ragionando sul concetto di limite, di economia dei sistemi e attenzione al dettaglio. Porta avanti progetti che hanno un'attitudine verso le arti visive, la grafica, la musica elettronica e le installazioni.

Negli ultimi tempi ha partecipato a delle residenze d'artista e alcuni suoi lavori sono stati eseguiti in diversi luoghi dedicati all'arte. Tra questi anche il Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci di Prato. Attualmente si esibisce dal vivo con il suo nuovo progetto "Not a Grid" - nella versione AudioVisual insieme al VJ Marco Santoro.


[ e n g ]

He graduated from the Academy of Fine Arts in Urbino. During the academic years, he attended courses and seminars at ISIA in Urbino and at the LEMS - electronic music laboratory - at the Rossini Conservatory of Pesaro.

From 2011 to 2013 he was member and coordinator of the project "Ur.L.O. Urbino Laptop Orchestra", a work based on improvisation and direction of an electronic orchestra. In 2013 he founded with the VJ Luca Moroni the AudioVisual project "K-Sine" hosted, from 2013 to 2016, in several festivals including Robot Festival of Bologna (IT), Transient Festival of Paris (FR). At the same time, he carried out projects under the pseudonym Nero.txt.

In 2017 he began working on a new solo production that tries to combine contemporary art and electronic music. The scope of the research has abstract noise / lo-fi influences, trying to explore the noise component and reasoning on the concept of limit and attention to detail. He carries on projects that have an attitude toward visual arts, graphics, electronic music and environmental installations.

Recently he has participated in some artist residencies and some of his works have been performed in different places dedicated to art. Among these, the Luigi Pecci Center for Contemporary Art in Prato. He is currently performing live his new project "Not a Grid" - AudioVisual together with VJ artist Marco Santoro


W O R K
⋅ ❀ ⋅
[ i t a ]

La sua ricerca è un mix di ambient-noise con varie influenze e ritmi accennati, che lascia un segno aggressivo e sfuggevole. Il continuo passare da uno stato all'altro non seguendo uno schema preciso, ma assecondando gli eventi e la loro progressione.

Il materiale audio di partenza è frutto di una serie di sessioni di registrazioni effettuate nel corso del 2018/2019 tra field-recordings durante residenze artistiche e produzioni in studio.

[ e n g ]

His research is a mix of ambient-noise with various influences and hinted rhythms, which leaves an aggressive yet elusive mark. The continuous translation between different states does not follow a specific pattern, but events and their progression.

The audio material is the result of a series of recording sessions during 2018/2019 between field-recordings during artistic residencies and studio productions.


⋅ ❀ ❀ ❀⋅