SPACETIK
fig.7
bio
B I O
⋅ ❀ ⋅
[ i t a ]

Spacetik collective è un gruppo di cinque giovani creativi nato nel 2017 con base a Roma.

Provenienti da background differenti che spaziano dall'exhibit alle nuove tecnologie, si sono formati durante il corso accademico di Multimedia Arts and Design per poi proseguire la loro sperimentazione.

Il collettivo, mediante l'uso di vari linguaggi, realizza installazioni interattive multimediali e performance audiovisive che indagano sull'integrazione di immagini, luce e suono per creare esperienze sinestetiche che immergono il fruitore.

[ e n g ]

Founded in 2017, Spacetik collective is a group of five Rome-based young creatives coming from different backgrounds, from exhibit to new technologies.

Trained at the Multimedia Arts and Design academic course in Rome, Spacetik collective uses different languages to create interactive multimedia installations and audiovisual performances that investigate the integration of images, light and sound, in order to accomplish synaesthetic and immersive experiences.
W O R K
⋅ ❀ ⋅
[ i t a ]

"IMPACT"

L'azione di un corpo su di un altro causa sempre un effetto, anche se a volte questo può essere impercettibile all'occhio e alla sensibilità umana. La retroazione generata da un oggetto colpito può variare nelle sue forme e nella sua intensità sia in base alla forza con cui i due corpi si scontrano sia in base alla materia di cui sono composti.

L'installazione luminosa "Impact" si propone di riflettere sul concetto di causa-effetto e sulla materialità dei corpi in gioco: l'elemento impalpabile della luce viene utilizzato per mettere in risalto la fisicità del metallo. Dallo scontro di queste particelle luminose con questi materiali si genera un effetto di riflessione "shape and physical-specific" particolare ed emozionante, che coinvolgerà emotivamente lo spettatore.

[ e n g ]

"IMPACT"

Any action made by a body on another body has always an effect, even if it remains imperceptible to human eyes and sensitivity. The retroaction generated from a hit body can vary in its forms and intensity both for the strenght of the collision and the material of which the two bodies are made.

The light installation "Impact" reflects on the concept of cause - effect and the materiality of the bodies involved: the weightless element of light is used to emphasise the concreteness of metal.

From the collision of light particles with objects a "shape and physical-specific" effect is generated, creating an emotional environment that captivate the audience.
⋅ ❀ ❀ ❀⋅