VOLNA
fig.8
bio
B I O
⋅ ❀ ⋅
[ i t a ]

VOLNA è un collettivo di artisti di San Pietroburgo impegnato nelle arti visive e light art.

Il gruppo è formato da cinque creativi: Nikita Golyshev, Snezhana Vinogradova, Ekaterina Morzobitova, Aleksei Beliakov, Yana Cheklina, provenienti da diversi background nei settori dell'architettura, design, arte e studi culturali. L'approccio cross-mediale e un'estesa rete di collaboratori permette al collettivo di realizzare con competenza progetti straordinari.

VOLNA predilige le forme minimaliste e le animazioni chiare ed espressive, nella pratica artistica così come nel mondo reale nella produzione site-specific, e segue ogni passo della creazione e realizzazione di un progetto, dal concept alla documentazione.

Dal 2014, VOLNA ha sviluppato vari progetti nel campo della light art e dell'installazione, della scenografia, animazione, video, design, così come campagne promozionali ed eventi di presentazione delle proprie creazioni.

[ e n g ]

VOLNA is an artist collective from St. Petersburg, Russia focused on visual and light art.

VOLNA consists of 5 creative individuals: Nikita Golyshev, Snezhana Vinogradova, Ekaterina Morzobitova, Aleksei Beliakov, Yana Cheklina who are coming from different backgrounds in the fields of architecture, design, art and cultural studies. The cross-media approach and an extensive network of collaborators and enablers make it possible for VOLNA to competently create extraordinary projects.

VOLNA places a priority on minimalistic shapes and clear, expressive animations in artistic practice, as well as in the real world on the site specifics incorporation and the very production cycle, beginning with concept development and visualization and continuing throughout the work with materials, programming, packaging and documentation.

Since 2014, VOLNA has implemented a variety of projects traversing the fields of light and installation art, scenography and rave architecture, animation, video, and design, as well as comprehensive promo campaigns and presentation events for own projects.
S T A T E M E N T
⋅ ❀ ⋅
[ i t a ]

L'80 per cento della nostra arte è oscurità. Iniziamo sempre da una "pagina nera" o uno spazio tridimensionale buio. Dopodichè aggiungiamo la luce, creando un'immagine. Le caratteristiche della luce determinano il contenuto e la forma della nostra arte, e la produzione di un'installazione è un processo creativo che determina la sua forma e il suo design. Quindi facciamo installazioni di luce. Possono divertire il pubblico, ma per noi costituiscono sempre una sfida seria.
[ e n g ]

80 percent of our art is darkness. We always start out with a "black page" or dark three-dimensional space. Then we release light onto it, creating an image. The characteristics of light make up the content and form of our art, and an installation's production is a creative process that determines its form and design. So we make light installations. They can entertain the public, but for us they are always serious challenges in the field of art.

W O R K
⋅ ❀ ⋅
[ i t a ]

"SUB ROSA"

Sub rosa è un'installazione luminosa cinetica collocata in una nicchia e visibile dal pubblico da una distanza ravvicinata. Seguendo l'idea di "blooming" abbiamo sviluppato una forma che rassomiglia a un fiore, che trasmette luce dai suoi petali in movimento e sembra cambiare continuamente aspetto grazie all'effetto di marezzatura. Questo fiore tuttavia è collocato in un sotterraneo, pertanto assume anche un significato simbolico. Non cerca la luce del sole, ma diventa come un sole esso stesso, un punto di riferimento, l'oggetto intorno a cui si riunisce una società segreta.

Il titolo dell'installazione si riferisce alla storia delle comunità e agli incontri segreti che avvenivano in luoghi sotterranei nel passato. C'è anche un'allusione ai rituali medievali di protezione cavalleresca dal disonore, che si può riportare ai nostri tempi come protezione del diritto di ognuno a mantenere riservate le proprie parole, contro l'abuso di intercettazioni e rivelazioni di conversazioni private, asserendo il valore immutabile del discorso in prima persona e in viva voce.

[ e n g ]

"SUB ROSA"

"Sub rosа" is a kinetic light installation in an arched room, visible by the audience at close and mid-range. Following the festival's title "Blooming", VOLNA developed an installation form that resembles a flower, which transmits light through its moving petals and exists in permanent changing condition by the virtue of moire effect. This flower, however, is located in a dungeon, so it takes on some symbolic meaning. It does not reach for the sun, but becomes a likeness of the sun itself. It becomes the object around which а secret society gathers.

The title of the installation refers to the history of the trust communities and the secret meetings in the dungeons that have taken place since ancient times. This is also an allusion to the medieval sacred rituals of protecting knightly honor from slander, and in our time – protecting the right of every person to not disclose what was said, protecting from the abuse of words, taken out of a confidential conversation, asserting the eternal value of the first-person speech.
⋅ ❀ ❀ ❀⋅